Search Google Appliance

Analisi di mercato

  • Edizioni di altri A.A.:
  • 2017/2018
  • 2018/2019
  • 2019/2020

Dati insegnamento


Lingua Insegnamento:
Italiano 
Testi di riferimento:
Dispense - Appunti del corso distribuite in aula 
Obiettivi formativi:
Conoscere i metodi e le tecniche dei sondaggi in campo economico ed aziendale. Uso del software R per selezionare campioni e produrre stime 
Prerequisiti:
Conoscenza della statistica di base e della matematica generale 
Metodi didattici:
Lezioni frontali ed esercitazioni al computer 
Modalità di verifica dell'apprendimento:
Scritta ed orale 

Concetti, definizioni, nomenclature
Tipologie di indagini
La costruzione degli archivi
I questionari
Popolazione e campionamento
Le caratteristiche di alcuni disegni campionari
Tecniche di stima basate sul disegno
L’uso di informazioni ausiliarie nella stima campionaria
Controllo e correzione dei dati
Diffusione dei dati


1.1. Cenni storici
1.2. Concetti, definizioni, nomenclature
1.3. Tipologie di indagini
1.4. La costruzione degli archivi
1.5. I questionari
2. Popolazione e campionamento
2.1. Popolazioni finite e superpolazioni
2.2. Campioni con o senza reinserimento
2.3. Lo spazio campionario
2.4. Campioni casuali e disegnio campionario
2.5. Le probabilità di inclusione
2.6. Algoritmi di selezione campionaria
3. Le caratteristiche di alcuni disegni campionari
3.1. Introduzione
3.2. Il campione casuale semplice
3.3. Campionamenti con probabilità variabili
3.4. Il campione sistematico
3.5. Il campione stratificato
3.6. Campionamento a grappoli
3.7. L’uso di due o più stadi di campionamento
3.8. Campionamenti di unità territoriali
3.9. Il campione bilaciato
4. Tecniche di stima basate sul disegno
4.1. Introduzione
4.2. Statistiche e stimatori
4.3. Stima del totale
4.4. Gli stimatori di Hansen-Hurwitz (HH) e di Horvitz-Thompson (HT)
4.5. Varianza delle stime e stima dell’errore campionario
4.6. Stimatori e relative varianze per alcuni piani di campionamento
5. L’uso di informazioni ausiliarie nella stima campionaria
5.1. Introduzione
5.2. L’uso delle variabili ausiliarie
5.3. Stime assistite da modello o basate su modello
5.4. Gli stimatori di post stratificazione delle differenze e del quoziente
5.5. Lo stimatore di regressione generalizzato
5.6. Gli stimatori di calibrazione
5.7. Correzione dagli effetti delle mancate risposte totali
5.8. Stima per piccoli domini
6. Controllo e correzione dei dati
6.1. Introduzione
6.2. Il piano di campatibilità
6.3. Identificazioni degli errori
6.4. Correzioni selettive ed interattive
6.5. Metodi di imputazione
7. Diffusione dei dati
7.1. Introduzione
7.2. Tutela della riservatezza
7.3. Diffusione di dati elementari
7.4. Diffusione di stime o dati aggregati